giovedì 5 maggio 2011

SOSPIRO DI SOLLIEVO PER LE CAVIE

Finalmente un po' di giustizia anche per gli animali di laboratorio,speriamo che sia l'inizio di una lunga serie.

tratto da ecoo

Test cosmetici sugli animali: possibile farli su pelle sintetica

test cosmetici animali
Gli animalisti forse adesso potranno esultare! Per eseguire i test cosmetici sugli animali si sta pensando di usare la pelle sintetica, in grado così di salvare la pelle delle cavie da laboratorio, usate per gli esperimenti. A scoprire questo rivoluzionaria possibilità è stato un team internazionale di studiosi, il quale ha voluto dimostrare davanti al mondo intero come sia possibile fare a meno delle pelli vere. Vediamo insieme cosa è stato raccontato in merito a questa pelle artificiale che, ne siamo sicuri, potrà cambiare il modo di concepire le sperimentazioni di laboratorio.A dare l’annuncio hanno pensato il prof. Bhushan (docente della Ohio State University) e Wei Tang (ingegnere cinese presso l’Università della Cina). I due ricercatori hanno constatato che la pelle sintetica e la cute dei topi, se trattati con della crema, davano risposte molto simili. Da qui, si evince che per diventare sostitutive, il passo può essere molto breve.
  E’ stato importante scoprire anche come la pelle sintetica possa diventare un rimedio per quelle persone che hanno subìto ustioni. Wei Tang, parlando delle pelli di animali, ha voluto specificare: “In aggiunta alle questioni etiche, la pelle animale è difficile da ottenere, è costosa e fornisce risultati molto variabili a causa della variabilità individuale della pelle“. Saranno veramente contente tutte le associazioni che in questi mesi hanno avanzato petizioni per dire stop alle sperimentazioni cosmetiche sugli animali!

4 commenti:

  1. Finalmente una buona notizia.Saluti a presto

    RispondiElimina
  2. Ogni tanto ci vuole,fa bene al cuore.ciao

    RispondiElimina
  3. Se questa notizia fosse vera esulterei.
    Speriamo che lo sia

    RispondiElimina
  4. Esulterebbero soprattutto le cavie!Ciao

    RispondiElimina

LASCIA QUI UN TUO COMMENTO