mercoledì 18 aprile 2012

denunce a monti e compagnia bella

fonte: Agoravox Italia
Monti Napolitano
La notizia è di quelle che fanno saltare sulla sedia.
Un avvocato di Cagliari, Paola Musu, ha sporto formale denuncia nei confronti di Presidente della Repubblica, Presidente del Consiglio, tutti i ministri e tutti i membri del parlamento.
I reati ravvisabili, come si legge nel documento protocollato e presentato presso la Procura della Repubblica del Tribunale di Cagliari, sono:


- attentato contro l’integrità, l’indipendenza e l’unità dello Stato;

- associazioni sovversive;
- attentato contro la Costituzione dello Stato;
- usurpazione di potere politico;
- attentato contro gli organi costituzionali;
- attentato contro i diritti politici del cittadino;
- cospirazione politica mediante accordo;
- cospirazione politica mediante associazione;
La denuncia è scattata a seguito delle vicende degli ultimi mesi, conseguenza della crisi economica e del diktat della Bce che hanno “suggerito” al Presidente della Repubblica la formazione di un nuovo governo, cosidetto “tecnico”, a guida di Mario Monti. Un governo non legittimato dal voto popolare. Di ciò si è molto discusso, ma nessuno finora si era spinto così in là da sporgere una denuncia formale impugnando la Costituzione e il Codice Penale.
La prima violazione, secondo l’avvocato Paola Musu, sarebbe all’articolo 1 della Costituzione: “L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione”.
La denuncia continua: “Contenuto essenziale della sovranità di un popolo è dato dalla propria sovranità in materia di politica monetaria, economica e fiscale: è con essa, ed attraverso i suoi strumenti, che un popolo determina le sue sorti. Svuotare un popolo e la sua sovranità di quello specifico contenuto significa, e comporta, privarlo della sovranità stessa, in quanto lo si priva dalla facoltà e dal potere di determinare il proprio destino ed il proprio stesso “essere”, compromettendone la sua stessa esistenza”.
La sovranità monetaria oggi non appartiene più al popolo italiano, ma effettivamente alla Banca Centrale Europea che ha dettato, negli ultimi mesi, le politiche economiche del Governo Monti.
Sotto, il testo integrale della denuncia di Paola Musu, che finora ha trovato il sostegno del giornalista Paolo Barnard tra i principali divulgatori della Modern Money Teory e impegnato contro quello che non esita a definire un Golpe Finanziario.
Fonte

16 commenti:

  1. Cerchiamo di non pensare per un po a tutto quello che succede in Italia....vorrei conferirti il premio di blog portafortuna che troverai nella sidebar del mio blog sotto al gadget archivio blog
    Ciao e un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Simo,hai ragione più ci pensiamo e più la nostra mente lavora in senso negativo.Buona giornata

      Elimina
  2. Mi sembra un po' troppo... comunque c'è liberta di opinione, quindi ben vengano anche queste iniziative un po' "sui generis".
    Un caro saluto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao wiska, chi ha fatto questa denuncia sa bene perchè l'ha fatto.Buona giornata

      Elimina
  3. non so ...la notizia mi confonde..un saluto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sogno,tutto questo fa parte di un disegno che riguarda il cambiamento che è in corso nel mondo.Buona giornata

      Elimina
  4. Mi viene una rabbia per come siamo ridotti...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gianna,speriamo che le cose cambino in meglio.Buona giornata

      Elimina
  5. Che grande Donna!
    Peccato che nessuno ne parli, chissà come mai...
    Erborista ti auguro un buon fine settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giglio,e che coraggio! Buona giornata

      Elimina
  6. Ciao Erborista! Grazie per essere passato! Sul fronte dell'allevamento macaoni, nessuna nuova... fa ancora troppo freddo da me!
    Buona domenica, a presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giada,ho già trovato anche molte uova.Buona giornata

      Elimina
  7. Risposte
    1. Ciao Sandra,per fortuna ci sono ancora queste persone.Buona giornata

      Elimina

LASCIA QUI UN TUO COMMENTO