lunedì 11 luglio 2011

cani,siete liberi dalla catena !

U n'altra bella notizia a favore
 dei nostri amici che abbaiano.Finalmente,abbiamo spezzato le catene anche a loro. Con questa sentenza,giusta,a mio parere,se ne vedranno sicuramente delle belle!!
tratto da ecoo

Tra i maltrattamenti sugli animali adesso c’è anche l’uso della catena

cane catena
Siete soliti legare il vostro cane alla catena? Sappiate che d’ora in poi questo gesto verrà considerato un maltrattamento sugli animali, per cui, come tale infrange la legge e viene punito molto severamente. E’ questo il responso della Cassazione, che da pochi giorni ha varato il divieto assoluto di utilizzare catene per mantenere i cani legati. Proprio come il mancato utilizzo del guinzaglio, anche l’utilizzo di uno strumento sbagliato viene perseguito.Secondo appunto l’organismo di giurisdizione suprema italiano, questo genere di trattamenti riservati ai cani sono un “inutile incrudelimento sui poveri animali”. Ragione per cui meritano di essere fortemente puniti. L’ha imparato a sue spese un agricoltore reo di aver legato con una catena corta i suoi tre cani, catena che aveva procurato loro alcune escoriazioni cutanee. Ragion per cui si è visto recapitare una multa di ben 5mila euro, alla quale non ha potuto opporre nessuna resistenza. E voi, siete d’accordo con questa sentenza?

20 commenti:

  1. Sicuramente sì, anzi era ora che qualcuno si muovesse in questo senso.
    Ciao Erborista,
    Lara

    RispondiElimina
  2. D'accordissimo, è un atto di crudeltà; però anziché far pagare una multa, io per un giorno proporrei di legarci i cosiddetti padroni del cane; così, giusto per far loro provare l'ebbrezza della schiavitù, un caro saluto

    RispondiElimina
  3. Ciao Lara,pensa,che ogni volta che passavo davanti ad un cancello,e vedevo un cane legato alla catena con un raggio di un metro e mezzo,mi dicevo-"E' inammissibile tutto ciò,possibile che non facciano qualcosa per dare un taglio a questo stato di cose?"Buona giornata :D

    RispondiElimina
  4. Ciao Bruno,a quelli bisogna portarli direttamente dal veterinario,sono idrofubi.Buona giornata x(

    RispondiElimina
  5. i miei cani non sono legati alla catena ma all'occorrenza hanno il loro recinto
    buona serata

    RispondiElimina
  6. Brava Simo,basta aver un po' di buon senso e non ci sarebbe bisogno di leggi!Buona giornata :-/

    RispondiElimina
  7. Concordo Erb con il tuo commento sul fatto che non ci dovrebbero essere leggi e aggiungo qualche catena per legare coloro che infrangono le "regole" del buon senso.
    Ciao buona serata

    RispondiElimina
  8. Mah,io al posto delle catene,userei la museruola per i proprietari dei cani,perche',non avendo cuore,sono rabbiosi e pericolosi.Buona giornata :-t

    RispondiElimina
  9. Il mio cane scorazza libero per casa dorme su di un puff insieme al gatto.

    Sentenza più che giusta gli animali vanno rispettati e trattati dignitosamente.

    Ciao
    Namastè

    RispondiElimina
  10. Un altro tassello di civiltà.
    Pensa che ho passato le vacanze in Grecia a cuocere pasta per i numerosissimi randagi che via via incontravamo: uno strazio.
    Sandra

    RispondiElimina
  11. D' accordissimo. Quanta ingiustizia hanno subito in alcuni casi, questi fedeli amici dell' uomo!

    RispondiElimina
  12. "@ Marco" Per chi ha un giardino,basta una recinzione;chi non ce l'ha,o fa senza,o,come hai fatto tu,lo tiene in casa.Buona giornata :|

    RispondiElimina
  13. OH,ciao Sandra,bentornata.Ti avevo data per dispersa,invece eri occupata a dar da mangiare ai cani randagi.Che brava!Buona giornata :)

    RispondiElimina
  14. Ciao Graziana,se vivessero allo stato brado,non avrebbero nessuna catena;è stato l'uomo a renderli schiavi.Buona giornata :-L

    RispondiElimina
  15. Ben vengano leggi che tutelano gli animali;ma soprattutto bisogna cambiare il senso civico ,con una cultura del rispetto verso gli amici a 4 zampe.Saluti a presto

    RispondiElimina
  16. ...son sempre convinta che quando un anima porta a casa un Amico..poi se ne deve prendere cura..si mettessero loro una catena al collo per provare le sensazioni di limite ...di indignità...di abbandono...sì..la catena è un segno d'abbandono...il cane sà che quando và a catena è perchè il padrone non è vicino a Lui...ma ho veduto anche i collari ad ultrasuoni...non ne conosco la metodologia..mi aiuti ad approfondire Erborista? Un raggio di Sole per Te..a presto..
    Dandelìon

    RispondiElimina
  17. Qui in Italia,per cambiare la cultura di fondo,ci vogliono almeno 2 generazioni,forse.Ciao Cavaliere e buona giornata. :-o

    RispondiElimina
  18. Ben detto Dandelion,hai compreso bene,dal punto di vista psicologico,il quadro del cane;è proprio un atto di abbandono,quello che sente il cane.Per lui è come se fosse stato punito per qualcosa,senza capire cosa.L'uomo è capace di creare i sensi di colpa anche agli animali!! Buona giornata :((

    RispondiElimina
  19. Buon senso e ancora buon senso!

    RispondiElimina
  20. Ciao Gianna,a volte il buon senso non basta.L'uomo è così,basta un po' di malumore per mandare in aria tutto,nonostante i buoni propositi.Buona giornata :|

    RispondiElimina

LASCIA QUI UN TUO COMMENTO