giovedì 14 aprile 2011

Lo sapevate che il forno a microonde nuoce gravemente alla salute?

Lo sapevate che il forno a microonde nuoce gravemente alla salute?

La frenesia della vita moderna ci ha portato a ridurre i tempi su molte cose.Ne è un esempio la cottura degli alimenti.Il forno a microonde sta prendendo piede .Molte persone lo acquistano non sapendo i danni che potrebbe arrecare alla loro salute.E’ stato scoperto e usato dai russi in guerra per sfamare l’esercito;ma finita la guerra l’hanno poi vietato.La cottura avviene con un processo che in natura non esiste:viene invertita la polarità degli elettroni 2 miliardi di volte al secondo;in questo modo le cellule vengono sballottate,per cui l’attrito che ne deriva le fa scaldare velocemente.Le molecole che si scaldano maggiormente sono quelle più liquide;le proteine si alterano,rispetto ad altre cotture e i grassi del latte diventano delle palline,per non parlare delle vitamine che spariscono.Alla fine che alimento mangiamo?Diversi studi sono stati fatti in passato,cominciando dagli anni ’70,che mettevano in dubbio la sicurezza dei cibi cotti nei microonde.Prove su animali e piante(purtroppo),evidenziavano alterazione genetiche dopo essere stati sottoposti per lunghi periodi a nutrienti di questo tipo.Purtroppo queste ricerche,soprattutto quando danno fastidio a qualcuno,sono andate a finire nel dimenticatoio.Guardate l’esperimento seguente e giudicate voi…guarda anche http://youtu.be/NqHIDW1Q-50

Tratto da informarmy

Acqua alle microonde e le piante

Di seguito trovate una ricerca fatta da mia nipote nel 2006. Nella ricerca ha preso dell’acqua filtrata e l’ha divisa in due parti. La prima parte è stata portata ad ebollizione in un pentolino sul fuoco, la seconda parte, invece, è stata portata ad ebollizione nel forno a microonde. Una volta raffreddati, i due campioni d’acqua, sono stati usati per annaffiare due piantine identiche, per vedere eventuali differenze tra la piantina annaffiata con acqua riscaldata sul fuoco e quella annaffiata con l’acqua alle microonde. Al termine della ricerca anche lei era sorpresa dal risultato.
Qui sotto trovate le foto scattate nel corso della ricerca. Alcune sono state modificate con photoshop per rendere la presentazione della ricerca chiara e comprensibile a tutti.
Le foto originali le potete trovare qui http://www.execonn.com/sf/


Aggiornamento.
Abbiamo ricevuto numerosi commenti su questa ricerca, alcuni hanno chiesto quale fosse il materiale del contenitore dove abbiamo portato ad ebollizione l’acqua con il microonde. Alcuni hanno pensato che ci potesse essere stata una dispersione dal contenitore se questo fosse stato di plastica. Effettivamente il contenitore usato era di plastica, di conseguenza la dispersione di tossine nell’acqua è una possibilità da considerare. Consideriamo anche che questo non era un esperimento a doppio cieco, e mia nipote sapeva benissimo quale acqua usava mentre annaffiava le due piante. Inoltre, nonostante molti scienziati negherebbero la possibilità, mia nipote voleva che la piantina annaffiata con l’acqua alle microonde non sopravvivesse, ed è possibile che il suo pensiero verso ciascuna pianta abbia condizionato la loro crescita.
In poche parole, i risultati sono interessanti come altri risultati analoghi di altre ricerche (prova a fare una ricerca su Google: “microwaved water plants”), di certo si devono fare altri esperimenti con più controlli e ricerche a doppio cieco. Ma questa, d’altronde, era solo una ricerca di scienze per il primo anno di scuola superiore, e non aveva l’intenzione di essere niente di più.
Le piante sono geneticamente identiche, in quanto talee prodotte dalla stessa pianta madre, perciò questa variabile non può essere considerata un elemento che poteva cambiare il risultato della ricerca.
Fonte: http://www.execonn.com/sf/

2 commenti:

  1. Ho fatto un link al tuo post.
    Ciao e buona serata

    RispondiElimina
  2. Ti ringrazio,buona serata anche a te.

    RispondiElimina

LASCIA QUI UN TUO COMMENTO